come aumentare l'engegement su Facebook

Come aumentare l’engagement su Facebook

La domanda se la pongono tutti prima o poi: “Come faccio ad aumentare l’engagement su Facebook?”

Le risposte fortunatamente ci sono, con quest’articolo proveremo a darvi qualche consiglio da applicare immediatamente.

Ma prima, facciamo un passo indietro.

Parliamo tanto di engagement, ma qual è la sua definizione?

Per engagement su Facebook, si intende la quantità di condivisioni, mi piace, reazioni e commenti che una determinata pagina ottiene. L’Engagement è sempre stata visto come una metrica utile per capire quanto gli utenti siano affezionati al nostro brand e ai contenuti che produciamo.

Un altro problema (che in realtà è un falso problema, poiché spesso analizzato nell’ottica del breve periodo) è la difficoltà nel correlare l’engagement con le vendite dei tuoi prodotti.

Allora perché dovremmo puntare sull’aumentare l’engagement?

Ci sono tanti motivi per farlo.

Sebbene l’engagement è spesso associato al concetto di metriche di vanità, c’è comunque un fattore fondamentale da non dimenticare: mantenere alto l’engagement significa raggiungere una importante fetta della tua fan base in maniera organica (ossia senza dover utilizzare del budget di promozione, che è comunque un fattore fondamentale e da non trascurare, in una strategia completa sui social media).

Viceversa, se non curi l’engagement, i fan cominceranno a vederti sempre meno, e il tuo brand diverrà invisibile: la dura legge degli algoritmi!

Un altro motivo è quello di coltivare la brand awareness e di conseguenza far crescere la fan base della pagina. Se sfruttato a dovere serve anche a indirizzare il traffico di utenti verso il prossimo step del tuo funnel di vendita (ecco, vedi che la correlazione c’è!).

Ci sono anche altri motivi, ma quelli menzionati sono sicuramente tra i più importanti.

Direi di iniziare a sporcarci le mani scoprendo i modi migliori per aumentare l’engagement della nostra pagina facebook!

Inserisci una Call To Action

Uno dei mantra del marketing è quello di inserire un invito all’azione, meglio conosciuto nel gergo degli addetti ai lavori come CTA (Call To Action). Pur essendo un concetto chiaro e noto ai più, gli inviti all’azione non vengono spesso inseriti nei propri post. Gli utenti hanno bisogno sentirsi dire cosa vogliono da te, perché possano interagire al meglio con il tuo brand.

Steve Jobs, per quanto si possa amarlo o odiarlo, in un intervista del 1994 parlo di come le persone abbiano paura di chiedere qualcosa agli altri. “Just ask” diceva il fondatore della Apple.

Applicatelo anche voi al vostro brand.

I vostri fan vi seguono per un motivo, perché probabilmente vi riconoscono un valore.

Non siate timidi, chiedete loro di agire: Just ask.

A proposito, se l’articolo ti sta piacendo, condividilo ;)

Crea una connessione emozionale

Se i video di animali carini e storie strappalacrime diventano virali è per un semplice motivo: questi contenuti creano una connessione emozionale con colui che li consuma. Per ottenere lo stesso risultato dalle persone che seguono la tua pagina devi cercare di pubblicare dei post che si connettano con la tua audience a livello emozionale.

Condividi contenuti e racconta storie che siano in grado di suscitare emozioni che tu voglia che siano associati al tuo brand.

Un’azienda che produce o vende articoli per mamme tenderà a fare leva su emozioni legate all’attesa, all’amore, alla gioia e alla commozione.

Viceversa, un’azienda come la Nike cercherà di connettersi con i propri clienti attraverso le emozioni e una fortissima componente motivazionale.

 

esempio di post emozionale fatto dalla nike

Poni delle domande

Fra i tanti metodi su come aumentare l’engagement su Facebook, questo è uno dei miei preferiti perché molto versatile.

Consiste nel creare dei contenuti che pongano delle domande agli utenti. Con un rapido giro sui social ne vedrai parecchi, dalle pagine aziendali a quelle di puro intrattenimento.

Se la domande che intendi porre hanno un numero di risposte limitate (es: preferite il mare o la montagna) potrebbe essere utile chiedere agli utenti di votare attraverso le reazioni (es: like = mare / cuore = montagna). Spesso gli utenti non hanno voglia di commentare perché è un operazione più complessa, le reazioni ti aiutano chiedendo solo un clic ai vostri fan.

Kissmetrics, consiglia in un suo articolo di usare queste tipologie di domanda, usando come esempio una pagina (di fantasia) legata a un festival estivo su Mozart:

esempio di domande da fare per aumentare l'engagement

Crea video ottimizzati per mobile

Un trend che ormai è entrato a far parte in pianta stabile del nostro feed di Facebook è quello dei video ottimizzati per mobile. I video (soprattutto se ad alto impatto emozionale ;) ) sono fra i contenuti più condivisi.

Lo “share” è senza dubbio il tipo di engagement più utile alla tua pagina Facebook perché ti permette di aumentare la tua reach organica senza uscire un soldo.

Ma come si creano video ottimizzati per mobile?

Le caratteristiche principali sono:

1) Devono essere quadrati: la maggior parte delle persone usa facebook tenendo il proprio smartphone in verticale. Questo fa sì che i classici video dal formato rettangolare non sfruttino a pieno lo schermo dei dispositivi mobili. La soluzione è quindi creare dei video quadrati.

2) Devono poter essere visti anche senza suono: quando si “scrolla” il feed di facebook i video partono in automatico. Il vostro obiettivo sarà catturare l’attenzione degli utenti senza che debbano per forza ascoltare l’audio. I video più di successo non hanno uno speaker che spiega il contenuto, piuttosto è presente una musica di sottofondo e del testo che svolge la funzione dello speaker.

3) Devono essere brevi:  i video non devono occupare troppo il tempo degli utenti, che spesso bramano di saltare da un contenuto all’altro. Si consiglia di non oltrepassare il minuto, anche se esistono casi di pagine famose come Tasty che nonostante vadano ben oltre quei limiti, riesco a “tenere incollato” il fan allo schermo e quindi a ottenere comunque un engagement molto elevato.

esempio di video quadrato della pagina tasty

Usa le pagine degli altri a tuo favore

Una dei modi più efficaci per aumentare l’engagement, sia per le piccole che per le grandi pagine facebook, è quello di creare dei post che riguardino anche altri brand o enti di varia natura (associazioni, fondazioni, personaggi famosi ecc). Agli utenti piace vedere dei post collaborativi, che permettano loro di percepire ogni marca come parte di un universo collegato e di cui loro sono parte integrante.

esempio di Ceres su collaborazioni

 

Condividi le news e gli argomenti più discussi del tuo settore

Non parlare solo di te stesso e della tua attività, le persone dopo un po’ si stancano di sentirti parlare solo di te.

Una delle soluzioni a questo problema e che garantisce comunque un buon tasso di engagement è dato dalla condivisione di contenuti di terze parti.

Non parlo di contenuti qualsiasi, buttati lì alla rinfusa! Mi riferisco a contenuti di valore per gli utenti.

Alcuni fra i contenuti sempreverdi e di valore sono: news rilevanti dal proprio settore e contenuti sugli argomenti più caldi del momento. Essere sempre sul pezzo condividendo news da fonti autorevoli permette di acquisire fiducia agli occhi dei propri seguaci.

Lo stesso effetto lo ha condividere punti di vista diversi e approfonditi sugli argomenti che la community di riferimento ritiene più interessanti al momento.

Portare avanti questa attività potrebbe essere molto dispendioso in termini di tempo. Trovare le news più interessanti per la propria nicchia di mercato ti potrebbe costringere a leggere molti articoli e a passare da una testata all’altra.

SpidWit si occupa proprio di facilitarti in questo compito, fornendo contenuti sempre nuovi legati al tuo tipo di attività.

 

 

Consiglio finale: creare contenuti di qualità

Se ci fai caso, il comune denominatore di ogni punto trattato è stato uno: dare ai tuoi utenti contenuti che siano di qualità. I contenuti che devi andare a proporre devono essere pensati mettendo i tuoi utenti al centro.

Cosa provano (legame emozionale), cosa ne pensano (domande), come e dove vengono consumanti, sono solo alcune delle domande che ti devi porre per creare dei contenuti apprezzati dai tuoi fan.

“Pubblica responsabilmente” se vuoi ottenere un engagement più alto e far crescere il tuo business!

Ora vai e inizia a programmare i tuoi prossimi post

Come per ogni articolo, il mio consiglio finale è: dopo le nozioni teoriche ci vuole la pratica!

Mi fai sapere come va con l’engagement della tua pagina e se hai già usato le tecniche di cui ti ho parlato? :)

Author: Pietro Di Chio

Digital Marketer per caso, startupper per gioco. 21 anni e amante di innovazione, pizza e pisolini pomeridiani.

Be Sociable, Share!