L'anatomia del Content Marketer

L’anatomia del Content Marketer

Il content marketer è quella persona che si occupa della creazione e condivisione di contenuti editoriali di valore al fine di attrarre e fidelizzare clienti.

Quali sono le caratteristiche principali di questa figura professionale? Vediamole insieme.

  • Deve avere una strategia: un content marketer deve avere delle strategie per produrre contenuti costanti e originali. Ogni contenuto prodotto, infatti, deve avere diverse caratteristiche e obiettivi, quali aumentare il traffico del sito/della pagina, migliorare l’ottimizzazione sui motori di ricerca, costruire un rapporto di fiducia col cliente ed educarlo a percepire i vantaggi del prodotto da noi proposto.
  • E’ un pensatore creativo: è importante produrre contenuti originali e che intrattengano il pubblico, in uno scenario dove si è costantemente bombardati da immagini pubblicitarie o eccessivamente promozionali. Oggi è un bene pensare in maniera visiva, e proporre contenuti sotto forma di infografiche o immagini accattivanti che ben si collegano al messaggio che si vuole dare. Una buona competenza da content marketer può essere quella di video editing: oggi i video rappresentano circa il 60% di tutto il traffico presente su internet.
  • I social non hanno segreti per lui: una semplice conoscenza dei social media non è sufficiente. Il perfetto content marketer deve anche sapere su quali piattaforme è meglio pubblicare i propri contenuti (in base alla tipologia di azienda rappresentata) e conosce l’orario migliore per pubblicare i post in base al tipo di social network.
  • Deve essere spiritoso e divertente:  un contenuto può diventare più o meno interessante in base al tono con cui esso viene scritto. Usare un tono divertente e spiritoso, può spingere la gente alla condivisione dei vostri contenuti. Attenzione! Essere “forzatamente” simpatici può essere controproducente.
  • E’ un abile scrittore: è capace di scegliere titoli accattivanti (un titolo sbagliato può compromettere la visibilità di un articolo, per quanto ben scritto!), conosce i modi migliori per raccontare una storia, è preciso nell’utilizzo della grammatica. Ultimo, ma non ultimo per importanza, è anche “amico” dei motori di ricerca, e riesce a ottimizzare in SEO i testi per farli emergere nella confusione del web.
  • E’ innovativo: non ha paura di fallire e si mette in gioco per imparare quanto più possibile. Distinguersi dalla massa proponendo idee nuove e non avendo paura di rischiare è un ottimo modo per creare contenuti originali e conquistare nuovi clienti in modo non tradizionale.

Credete che manchi ancora qualcosa alla lista? Condividetelo con noi!

 

Author: Serena Mascali

Be Sociable, Share!