webAgency

Web Agency e pagine social dei clienti: ottimizza il lavoro!

Gestire le Pagine Social in maniera funzionale allo sviluppo del business, al posizionamento sul mercato e alla fidelizzazione dei clienti è uno dei target delle Web Agency, nei servizi offerti ai suoi clienti.

Le richieste delle PMI non si fermano più alla semplice creazione di un sito web, ma continuano con una serie di servizi di comunicazione online per dare slancio alle attività di acquisizione lead, customer retention, e, non ultimo, brand awareness.

In questi mesi a contatto con varie web agency, nei racconti che abbiamo ascoltato c’è un percorso spesso ricorrente:

  • Si parte con grande entusiasmo, il cliente sembra mostrare un notevole interesse per le pagine social contribuendo attivamente con idee, spunti e contenuti da condividere a integrazione del calendario editoriale.
  • Arriva poi il momento in cui le idee faticano ad arrivare, i nuovi contenuti scarseggiano e la strategia che si era impostata ha difficoltà ad essere implementata.
  • Nel contratto di attività marketing, la gestione dei social è la prima voce che si chiede di eliminare per risparmiare: “facciamo da soli“.  Questa è un’ipotesi  da evitare e si fanno salti mortali da un lato per trovare nuove idee e dall’altro per ottimizzare i costi in maniera da venire incontro alle richieste del cliente.

La soluzione più pragmatica è quella di ottimizzare il lavoro dell’agency nella gestione delle pagine social dei clienti.

L’utilizzo di un tool come Spidwit rappresenta una valida soluzione, e ve lo spieghiamo con 4 buoni motivi:

1. Ottimizzare i tempi per la produzione ed il reperimento dei contenuti.
Creare con costanza contenuti originali può diventare a lungo andare un compito complesso. D’altra parte il settore di business del cliente può essere invece molto vivo e dinamico per cui il web offre notizie, opinioni,  curiosità , statistiche, articoli e consigli pratici. Sfruttare il web per reperire contenuti interessanti è una strategia da adottare sia per trovare lo spunto per nuovi post ma anche per condividere con la propria audience un tema d’interesse.
Monitorare il web su un determinato settore, argomento o industry è uno dei compiti preferiti di Spidwit: basta scegliere l’area tematica (o richiederne una al team se non la si trova tra quelle a catalogo) e ogni giorno si avranno a disposizione tantissimi contenuti interessanti come notizie, approfondimenti, immagini e citazioni.

2. Ordine e semplicità: un’area di lavoro per ogni cliente
Più sono organizzate le informazioni, più rapidamente si riesce a reperirle ed utilizzarle.
Spidwit è stato sviluppato pensando al concetto di hub, ovvero un’area di lavoro dedicata per ogni cliente. Un hub include i contenuti dell’area tematica, i collegamenti alle pagine social di un determinato cliente, la lista dei post programmati, la raccolta di tutti i post condivisi con le relative metriche di engagement. In questo modo è molto più semplice e rapido gestire le pagine di ogni cliente senza far confusione.

3. Coordinare al meglio il lavoro di più persone
Ogni agenzia di comunicazione e marketing è organizzata in maniera diversa, ma anche in agency di piccole dimensioni c’è spesso una divisione di ruoli. C’è chi è preposto al disegno grafico e alla creazione visuale del messaggio e chi si occupa della parte testuale. C’è qualcuno che, prima del fatidico invio, verifica che il messaggio da inviare sia in linea con il tono di voce scelto, e che faccia proofreading per controllare eventuali inesattezze o errori.
Spidwit include la modalità di collaboration ovvero la possibilità di condividere un hub con altri colleghi.
Maggiori dettagli li trovi qui.

4. Risparmiare sugli strumenti
Ricercare i contenuti, programmare i post, misurare i risultati, organizzare il lavoro: per ottenere tutte queste funzionalità si deve spesso far ricorso a diversi strumenti.
Utilizzare un solo tool rappresenta un vantaggio, poiché elimina duplicazioni, regala un maggior focus e non costringe all’acquisto di più strumenti professionali.

Che aspetti? Provare Spidwit non costa nulla! :)

Author: spidwitblog

Be Sociable, Share!