Come creare un Calendario Social per i tuoi contenuti

calendario-social

Se vuoi utilizzare in maniera appropriata ed efficace i social devi creare un calendario social coi controfiocchi.
E sapientemente miscelare creatività, metodo e costanza nelle tue pubblicazioni.

La soluzione ideale è quella di creare e utilizzare un calendario editoriale sul quale pianificare in anticipo i post da pubblicare sui tuoi canali social. Questo vale sia se gestisci in prima persona i social della tua attività o professione, oppure se, a maggiore ragione, segui più clienti.
In quest’ultimo caso neanche l’essere creativi e metodici ti salverà dal labirinto di idee e cose da pubblicare, senza l’ausilio di un calendario!

A parte i contenuti di real-time marketing, pianificare in anticipo i post sui social media aiuta a pubblicare contenuti di qualità e coerenti con la linea editoriale. Ed evita ovviamente l’affanno delle pubblicazioni all’ultimo secondo.

Ecco i passaggi da seguire:

Identifica la Linea Editoriale del tuo Calendario Social

Prima di tutto devi capire a cosa piace e interessa realmente il tuo pubblico. Puoi metterti nei panni del tuo utente target e cogliere interessi e necessità in termini di gusti, interessi, attitudini.
Un esercizio che ti può essere utile è quello di identificare una marketing persona. Si tratta di un archetipo del tuo cliente-tipo che ti aiuta a capire meglio quali contenuti potrebbero piacergli.

Per aiutarti a stilare una marketing persona puoi utilizzare ad esempio il template che Hubspot ha creato.
Ti basta rispondere a qualche semplice domanda e avrai una traccia importante sul tuo cliente e sulle sue aspettative.

Per rafforzare ancora di più le tue idee una buona idea può essere anche utile sbirciare sui contenuti della tua competizione.

Stila una lista di possibili contenuti

A questo punto potrai stendere giù una lista di possibili contenuti che potrai condividere con la tua audience.


Qualcosa che può aiutarti sui social! (Ad)


Ad esempio:

  • Articolo how-to  (es. per una farmacia “Le 5 buone regole per evitare l’influenza”)
  • Immagine di ispirazione con citazione.
  • Re-Post di un contenuto già pubblicato di buon successo
  • Immagini legate ai prodotti dell’azienda
  • …e tutto quello che funziona!
Quali Social Media utilizzare?

Per promuovere un attività professionale, commerciale, produttiva diciamo che Facebook è il social network che non manca quasi mai nella strategia. È il social più diffuso e il tono è informale ed amichevole, aperto a tutti.

E gli altri social?

Instagram esalta l’aspetto visivo della comunicazione e quindi dell’attività che si promuove. Quindi ottimo per un negozio di moda o un’agenzia di viaggi un pò meno per un dentista o un commercialista.
LinkedIn è più professionale, un luogo ideale per instaurare un dialogo ed uno scambio di contenuti professionali con persone di settori simili e con professionisti che hanno gli stessi interessi.
Google+ si muove su una linea generalista ma la sua popolarità è minore anzi decisamente in calo.
Twitter è ottimo se ha senso trasmettere aggiornamenti con costanza: un flusso costante di informazioni. È anche un ottimo luogo per pubbliche relazioni digitali.

Stabilisci quanto spesso postare

La frequenza delle pubblicazioni dipende dai social network utilizzati, dalla tipologia della tua offerta commerciale o professionale e dal pubblico target.
È un errore pubblicare molto raramente (o peggio ancora smettere di pubblicare). Lo è altrettanto bombardare i tuoi fan con post irrilevanti o inappropriati.

Raccogliendo i feedback e le (tantissime) teorie online su quale sia il giusto numero di contenuti da pubblicare, puoi seguire ad esempio queste linee guida. Giusto per iniziare!

  • Facebook: 3-10 volte a settimana
  • Twitter: 5+ volte al giorno
  • LinkedIn: 2-5 volte a settimana
  • Google+: 3-10 volte a settimana
  • Instagram: 2-5 volte al giorno

Ovviamente questi valori sono solo indicativi. Con un po’ di esperienza capirai tu stesso quanto pubblicare: potrai tarare la frequenza di pubblicazione anche in corsa.

Organizza in anticipo come reperire i contenuti da condividere

Una volta risposto alle domande base sul cosa, dove e quanto postare arriviamo a un altro nodo importante: come troviamo i contenuti?

Articoli, Link, Informativi

Se hai un Blog in cui scrivi articoli hai già un’ottima base di partenza.
In aggiunta, o in alternativa puoi usare alcuni strumenti che ti consentono di curare contenuti di qualità.

Come tutti sappiamo il web è una miniera di contenuti. Troppi contenuti, spesso.
Curare vuol dire selezionare in maniera accurata dal web quei contenuti che sono ritenuti interessanti e meritevoli di essere segnalati ai propri follower social. Essere un buon curatore è dunque una qualità fondamentale se si vuol creare una community social intorno alle proprie competenze professionali.

Per orientarsi nell’enorme quantità di contenuti forniti dal web, vi consigliamo di mettere alla prova Spidwit che ogni giorno segnala articoli, immagini, citazioni per il tuo specifico settore di mercato.

Immagini

Pubblicare immagini di qualità è importante per la tua strategia editoriale.
Su internet puoi avere accesso a tantissime risorse gratuite che possono far risplendere i tuoi canali social.

Sei pigro? In un nostro precedente articolo abbiamo mostrato dove andarle a reperire!
Leggi anche20+ Siti dove trovare immagini Gratis

Ovviamente ti serviranno anche degli strumenti per modificare le foto. Qui la scelta è ampia, da quelli offline come Gimp e Photoshop fino ai più recenti strumenti online come Canva e PicMonkey.

Anche qui Spidwit ti può aiutare: ti consente di trovare quotidianamente immagini di settore, di ispirazione e divertenti e modificarle con un editor online molto potente!

Iscriviti Gratis a Spidwit

Adesso è tutto pronto… anzi ti manca un calendario social da riempire!

Hai tutto! È arrivato il momento di riempire il tuo calendario editoriale.

Se non sei un ipertecnologico e ti piace tenere d’occhi il calendario anche fuori dal computer puoi usare la carta :)

Ti consigliamo comunque di avere almeno un foglio Excel o meglio ancora un Google Sheet, dove tenere traccia di tutto. Se utilizzi gli strumenti di Google potrai con molta facilità tenere un foglio condiviso fra te e i tuoi collaboratori.

Esistono poi altri strumenti più avanzati che nascono per aiutare nella gestione dei compiti quotidiani ma possono essere adattati per creare il tuo calendario editoriale. Trello è ad esempio un ottimo strumento che ti consigliamo di tenere d’occhio.

 

Ed eccoci alla fine. Se seguirai questi consigli e creerai il tuo calendario social, le tue pagine diverranno un valido alleato per la promozione del tuo business!

Sei pronto? :)

Autore: spidwitblog

La redazione di Spidwit ti informa sulle ultime novità su social media e mondo digital.
Spidwit è uno strumento per scoprire, creare e pubblicare contenuti di qualità per le pagine social di aziende, professionisti e portali.