Personal Branding

Personal Branding: i trucchi dei professionisti per valorizzare il proprio marchio personale

Costruire un marchio personale richiede tempo e fatica. Investire sullo sviluppo del proprio Personal Branding attraverso i social media e il sito web è uno sforzo indubbio, ma il ritorno sull’investimento di tempo vale la pena. La necessità di sviluppare un marchio personale (approfondita nel nostro articolo su Nove Consigli per Curare il tuo Personal Brand) è una tendenza che continuerà ad aumentare: chi comincia a costruire oggi il proprio marchio personale si garantisce un vantaggio competitivo in termini di capitale di autorevolezza e reputazione non indifferente. Il valore del proprio Personal Branding è l’unica cosa che nessuno può rubare o copiare e che ci segue per tutta la carriera. Si tratta di un requisito di leadership che consente alle persone di sapere chi siamo e che cosa rappresentiamo.

Personal Branding: La Forza di Essere Se Stessi

Tutto sta nel trovare il proprio stile. Non bisogna fare quello che fanno tutti gli altri e seguire pedissequamente la massa. Occorre trovare il proprio stile e usarlo.

TIP: Utilizza la tua unicità per attirare opportunità di lavoro e nuova clientela. Se ti limiti a copiare ciò che fanno gli altri esperti del tuo settore non riuscirai né ad essere visibile, né a spiccare dalla massa. Trova la tua strada e crea tu un nuovo set di impronte che gli altri seguiranno. Se ci riesci, questo sarà il tuo vantaggio competitivo di lungo termine difficile da battere.

I valori del tuo Marchio Personale e le tue Priorità

Importante è avere un quadro chiaro di obiettivi personali e professionali, sia a breve che a lungo termine. Questo ti aiuterà a identificare non solo le cose più importanti da fare nell’immediato, ma anche a tracciare le mosse e strategie future.

TIP: Usa i tuoi valori e le tue priorità come bussola per guidare i tuoi utenti all’azione e influenzare i loro processi decisionali.

Definisci la Buyer Persona del tuo Personal Branding

Individuare con chiarezza la tua Buyer Persona contribuirà a creare e rafforzare il tuo marchio personale. La Buyer Persona può essere tracciata a partire da:

1. Richiamo Emotivo del tuo Personal Branding.

TIP: Rifletti sul perché aziende e clienti sono attratti da te e concentrati sulla valorizzazione di questi aspetti distintivi.

2. Descrizione di se stessi.

Quando si tratta di marchio personale occorre avere ben chiaro chi sei e perché le persone amano lavorare con te.
TIP: Compila una descrizione di te stesso che tenga conto di questi aspetti.

3. Identificazione della tua specialità.

Definisci chiaramente cosa sai fare e cosa la gente vuole che tu faccia.
TIP: Elabora due elenchi distinti e cerca di valorizzare i punti di congiunzione tra domanda e offerta.

Utilizza i nostri tip per tracciare un profilo ben definito di Personal Branding che abbia personalità e carattere. Declina valori e specialità del tuo Personal Branding e utilizza i concetti chiave per produrre contenuti da condividere con la tua community. I contenuti che produrrai e condividerai serviranno da polo attrattivo per potenziali clienti o head hunters. Segui sempre le notizie del tuo settore per essere informato sui tempi caldi e poter commentare in tempo reale le notizie più importanti per la tua community. Per poter coordinare una corretta attività di creazione, sviluppo e gestione del Personal Branding ti suggeriamo l’utilizzo di strumenti ad hoc (ne trovi alcuni nel nostro articolo su Come trovare contenuti interessanti per i social).

Author: Paola Mirone

Giornalista e webmarketer, appassionata di cultura digitale e tecnologia.

Be Sociable, Share!