Nove consigli per curare al meglio il tuo personal brand

personal brand 9 consigli

Curare il proprio personal brand è un processo vecchio quanto il mondo e nasce dal desiderio di poter rendere evidenti agli altri le proprie qualità e risultati.
Se il concetto non è nuovo, l’utilizzo del termine “personal branding” è diventato di moda solo di recente: il primo a usarlo esplicitamente è stato Tom Peters in un articolo dal titolo “The Brand called you” pubblicato su Fast Company nel 1997.
Tra le frasi introduttive dell’articolo troviamo questa (tradotta):

A prescindere dall’età, dalla posizione e dal mercato in cui operiamo, tutti noi dobbiamo capire l’importanza del branding. Siamo amministratori delle nostre aziende: “Me Stesso SPA”. Per essere nel giro di business giusto, oggi, il nostro lavoro più importante è quello di responsabile marketing di un brand chiamato “Tu”.

[Tweet “Siamo tutti amministratori delle nostre aziende: “Me Stesso SPA”.”]



 

Il personal branding riguarda dunque quell’insieme di valori e di caratteristiche che descrivono chi sei, che tipo di scelte fai nella tua vita e i risultati che raggiungi. Tutte queste cose concorrono a formare un marchio personale, una componente essenziale per la costruzione di una carriera di successo. E’ un’evoluzione dei vecchi principi discussi sui manuali di “self improvement”, e non attengono più al semplice arricchimento, ma alla creazione di un’elegante confezione delle nostre qualità personali e dei risultati raggiunti per renderci maggiormente appetibili a tutti quelli che incroceremo in ambito professionale.

Un solido personal brand, infatti, aiuta le persone a capire meglio chi sei e, di riflesso, la qualità del lavoro che possono aspettarsi da te.
Internet ha reso tutto molto più accessibile, ancor più se parliamo di social network, e si  sente sempre più forte l’esigenza di curare il proprio brand e la reputazione online, per emergere in un mondo sempre più connesso.

[Tweet “Un solido personal brand aiuta le persone a capire meglio chi sei e la qualità del tuo lavoro.”]

Oggi ti diamo nove consigli che possono esserti utili nella costruzione del tuo brand personale:

  • Definisci il tuo marchio: Apri un programma di scrittura (va bene anche un pezzo di carta!) e scrivi tutti i termini che la gente usa per descriverti. Sii onesto con te stesso e scegli le parole che descrivono realmente chi sei. Parti da questi termini per giungere a quelli che desideri la gente usi quando ti descrive.
  • Specializzati: Essere specializzati è molto importante per farsi notare, e in generale ti aiuterà a essere visto come ”diverso dagli altri presenti sul mercato”. Se non sei specializzato in qualcosa, puoi sempre imparare e provare a concentrarti su una nicchia personale. Prendi lezioni, leggi le pubblicazioni di settore, sii curioso.
  • Scrivi una bio accattivante: Una breve biografia che ti descriva è necessaria, soprattutto per chi lavora da freelance. Questa breve presentazione potrebbe includere la tua formazione professionale, le tue esperienze di lavoro, eventuali premi che hai ricevuto, qualche interesse personale. Un imperativo: sii originale.
  • Crea un blog o un sito personale: Possedere un sito personale è il modo migliore per fare sentire la tua voce e parlare a tutti quelli che sono interessati ai tuoi argomenti e alla tua nicchia. In questo articolo abbiamo parlato dell’importanza di avere un blog nel tempo in cui i social network sembrano aver preso il sopravvento.
  • Usa LinkedIn: LinkedIn è uno dei primi social che la gente verrà a guardare quando ti cercherà sul web. Cerca di curarlo il più possibile! Di content marketing su Linkedin ne abbiamo già parlato qui.
  • Sfrutta anche gli altri social media: I social media sono un mezzo eccellente per promuovere te stesso: lì ti è possibile condividere articoli, post personali, e qualunque cosa legata al tuo brand personale. Puoi inoltre seguire le persone che lavorano nel tuo settore e partecipare attivamente alle discussioni delle community.
  • Impara a comunicare: Bisogna vincere la “timidezza”: è importante imparare a comunicare bene per poter raccontare te stesso agli altri in maniera convincente. Impara a parlare in pubblico e parla della nicchia in cui operi in modo avvincente.
  • Costruisci la tua rete di contatti: E’ necessario avere una solida rete di contatti sia online che offline. Approfitta sempre delle opportunità e degli eventi di settore per incontrare nuove persone e aggregarle al tuo network personale.
  • Proteggi il tuo brand: Una volta costruito il tuo brand personale, difendilo il più possibile. Ad esempio, puoi iniziare a dire di no a tutte quelle cose che non sono allineate con il tuo marchio.

Hai usato qualcuno dei suggerimenti elencati qui sopra? Ne hai altri da raccomandare? Suggeriscilo sui commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *