Twitter per il business: i trucchi del mestiere

Hai già preparato il tuo account Twitter per la tua azienda seguendo i consigli della nostra guida?

A questo punto occorre massimizzare le azioni per ottimizzare Twitter e raccogliere risultati di business misurabili.

Molte delle perplessità legate all’utilizzo di Twitter per il business derivano dalla poca esperienza delle aziende italiane in materia di Tweet. Twitter non è Facebook e non è Linkedin. Twitter è il social delle conversazioni, come un antesignano whatsapp con il plus di gestire conversazioni pubbliche.
Perchè conversazione è la parola chiave di Twitter.

Twitter è un enorme calderone di conversazioni sugli argomenti più caldi del momento, sui brand e sulle tematiche che più stanno a cuore. Questa è un’enorme opportunità per qualsiasi azienda abbia voglia di conoscere ancora meglio e in maniera diretta il proprio mercato per poi produrre contenuti interessanti, coinvolgenti e utili.

Davvero non volete sapere cosa i vostri clienti pensano di voi, dei servizi che offrite, del vostro settore merceologico? Non credo. Perciò cominciamo subito!

In questo articolo vi spiegheremo anche come utilizzare nuove funzionalità di Twitter che vi aiuteranno a ottenere maggiori risultati.

Sbircia l’audience della tua concorrenza

Ti piacerebbe conoscere il pubblico della tua concorrenza? Bene il web ti offre ottimi strumenti per poter dare una sbirciatina al profilo dei follower della tua concorrenza. Uno fra tutto twittonomy ti consente di avere delle informazioni davero dettagliate su chi segue i tuoi competitor.

Utilizza Twitter Ads con le tue liste di email

Puoi sempre utilizzare la funzione specifica di Twitter ads che ti consente di mostrare i tuoi ads alle persone che hanno già mostrato interesse per la tua azienda e che di conseguenza ti hanno lasciato il loro indirizzo email.
Se usi questa funzione ti basterà caricare la tua mailing list su twitter. Twitter farà un’analisi comparativa della tua lista con i suoi utenti registrati per creare un publico specifico per le tue campagne online.

Utilizza la funzione pinned tweet

Non perdere l’opportunità di valorizzare i tuoi tweet più importanti. Se un utente approda sul tuo profilo, piuttosto che mostrargli l’ultimo aggiornamento che per lui potrebbe non aver valore, con la funzione pin puoi fissare in testa al tuo profilo il tweet che ritieni più rilevante per la tua audience e a cui vuoi dare piena visibilità.

Questo potrebbe essere legato ad una promozione che ha anche un timeframe preciso.

Sfrutta le analitiche di twitter

Sono disponibili per tutti gli account Twitter le metriche su ogni singolo tweet come: portata, clic ed engagement. Queste ti consentono di:

  • Monitorare le performance in tempo reale dei propri tweet
  • Confrontare le impressioni (tweet visti da app iOS e Android o web, utenti non loggati) l’engagement totale ed i retweet mese per mese
  • Osservare in dettaglio quanti retweet, repliche, favoriti, follow, click sui link, e click sui contenuti media riceve ogni tweet
  • Esportare i propri dati in un file CSV, includendo quelli di tweet organici e sponsorizzati

analitici-dettagli-twitter

Attiva e utilizza le Twitter Cards

Le Twitter Card ti consentono di inserire contenuti multimediali avanzati nei Tweet in relazione ai contenuti del tuo sito web. Le relative statistiche ti offrono informazioni dettagliate sulle modalità di condivisione dei tuoi contenuti su Twitter.  Puoi scoprire come migliorare metriche fondamentali come clic sull’URL, tentativi di installazione di app e Retweet.

Utilizzando le twitter card i tweet si presentano meglio. In secondo luogo possiamo aggiungere informazioni al messaggio di 140 caratteri e dato che le maggiori testate usano le twitter card, il tweet darà un’impressione di maggiore professionalità.

Inoltre il tweet è in verificato (c’è un processo di approvazione da parte di twitter), il link è percepito come sicuro ed è più probabile che qualcuno sia invogliato a cliccarlo. Ultima cosa (la più importante): se qualcuno twitta un vostro articolo senza citarvi compare comunque il vostro username, che altrimenti rimarrebbe ignoto. Ecco un esempio di twitter card dell’Huffington Post.

huffpo-twitter-card

Ricorda infine che condividere i link di articoli o notizie interessanti per la tua audience è un ottimo metodo per farti notare e apprezzare: tool come Spidwit possono essere un valido supporto nel tenerti sempre informato sui migliori contenuti messi a disposizione dalla rete.

E adesso non resta che prendere in mano il proprio account Twitter e cominciare a ottenere dei risultati concreti per il business. Se vuoi raccontarci la tua storia di successo con Twitter scrivila pure qui sotto!

Author: Paola Mirone

Giornalista e webmarketer, appassionata di cultura digitale e tecnologia.

Ti piace questo contenuto? Condividilo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *