Quale Social Media Scegliere?

quale-social-media-scegliere

Quando si comincia a operare nel marketing digitale per la propria azienda e per spingere la propria professione la prima classica domande è: quale social media scegliere?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda per il semplice fatto che ogni attività commerciale o professionale, azienda o community è diversa.
Diverse sono le necessità, caratteristiche e target di utenza, diversa sarà quindi la scelta del (o dei) social network da scegliere.

Quale social media scegliere?

Per una risposta veloce possiamo considerare che:

  1. Facebook è il social più diffuso. È un social media generalista e più improntato alle relazioni personali, ma grazie ai suoi numeri da capogiro fa gola molti.
  2. Twitter per comunicare con continuità all’interno di un information network. I tweet sono frequenti, brevi, prevalentemente testuali: è questa la tipologia di comunicazione di cui hai bisogno?
  3. LinkedIn è il social professionale. Ideale per il B2B, se la tua audience è costituita da professionisti o aziende. Ottimo anche per fare personal branding.
  4. Instagram è sinonimo di “spazio alle immagini“! Se vuoi parlare al lato emozionale è la scelta corretta. Anche perché spesso, nella confusione di informazioni, una bella foto val più di 1000 parole.

Ovviamente esistono molti altri social e molto altro c’è da dire.
Spesso non è semplice capire con precisione in che modo ogni social media possa essere utile alle esigenze specifiche. Nei prossimi paragrafi proviamo a fare un po’ d’ordine.

Facebook. Generalista, personale e popolato

Grazie ad una base utenti enorme (solo in Italia oltre 30 Milioni) Facebook permette di costruire – attraverso le Fan Page,  una community di follower intorno al proprio business in maniera semplice e rapida.
I post su Facebook si basano su vari tipi di contenuto (link ad articoli o siti web, immagini, video, eventi, ecc.) ed è semplice interagire con l’audience.
Sembrerebbe tutto perfetto ma le cose diventano sempre più difficili per chi ha una pagina da promuovere ma non un grande budget da investire. La strategia di Facebook punta sempre più sull’advertisement per cui lo spazio non a pagamento per le pagine è sempre minore.
L’altra faccia del sovraffollamento è dunque la diminuita copertura organica.

È anche vero che strategie di contenuti ben fatte sono premiate. Anche senza grossi budget, se avete un pubblico affezionato, Facebook vi premierà.

Per approfondire leggi anche: Facebook uccide le pagine? No, non avere paura.

La sua grande diffusione e la capacità di colpire i target in maniera chirurgica sono comunque ottimi motivi per cui è bene essere presenti su Facebook.

Twitter. Conversazioni pubbliche per la tua nicchia

Le sue caratteristiche sono l’immediatezza e la sintesi (massimo 280 caratteri per un tweet).
È utile per te? È possibile trovare una risposta aiutandoti con due domande.
Eccole:

  • Hai qualcosa da dire con frequenza?
  • E’ questo tipo di comunicazione rapida quello che il tuo target desidera ricevere?

Calciatori, politici, brand, celebrities comunicano tramite Twitter: è come un’estensione online dell’ufficio stampa.
Non c’è bisogno di emettere comunicati in continuazione.
Utilizza Twitter più volte al giorno se c’è qualcosa che vuoi segnalare alla tua audience: un evento, una notizia, un articolo scritto da te o collezionato dal web.
Twitter non è Facebook o Linkedin: è il social delle conversazioni per antonomasia.
“Conversazione” è la parola chiave di Twitter: utilizzala al meglio per promuovere il tuo business.

Leggi anche: Twitter per il business: i trucchi del mestiere


LinkedIn. Personal Branding e B2B (non più solo lavoro)

Parliamo del social network professionale per eccellenza.
Oltre al recruting, su LinkedIn hanno sempre più importanza gli aggiornamenti di stato, o addirittura interi articoli, che puoi inserire nei gruppi e nelle discussioni: utilizzali per dimostrarti attivo e autorevole nel tuo settore di riferimento.
LinkedIn permette di entrare in contatto con profili professionali qualificati con i quali è possibile intrecciare rapporti ed ampliare le possibilità di business. Se questo è ciò che ti serve raggiungere, allora non puoi trascurarlo

Leggi ancheCos’è Linkedin e perché dovresti smettere di ignorarlo


Instagram. Foto che spiccano e network in grande crescita

Il punto focale della comunicazione su Instagram è lo storytelling.

Particolarmente efficace per la moda, il design e il food, Instagram sta riscontrando un grande successo, con un numero di utenti in costante aumento.
Nasce come il social network delle foto a cui applicare i filtri per ottenere un aspetto più gradevole.
Filtri o meno è chiaro adesso che attraverso le fotografie è possibile mostrare al meglio i prodotti ma sopratutto raccontare lo spirito del brand o i valori aziendali.
È possibile raccontarsi attraverso le immagini?
Non sempre è possibile attuare una strategia comunicativa fatta di immagini e prodotti “fotogenici” e la cui essenza e qualità può esser colta dall’obiettivo di una macchina fotografica.

E gli altri social network?

Oltre questi quattro principali social network considera anche Youtube, se vuoi un canale video (anche se ormai Facebook si pone sempre più come valida alternativa anche per i video) o anche Pinterest per promuovere prodotti e servizi sul web facendo leva sui pin degli utenti.
Google+ frutta le pagine Google local per cui è facile farsi trovare da persone che cercano determinate attività in determinate zone, ottimo per business localizzati come ristoranti, negozi, ecc. anche se il suo utilizzo è in caduta libera.

E poi ci sono altre decine di social decisamente verticali, da considerare su casi e business specifici (ad esempio Houzz per gli architetti).

A questo punto speriamo si più chiaro quale social media scegliere.
Come vedi la scelta è ampia e i modi per promuovere i tuo business sono molti e variegati: a te adesso usarli nel modo migliore!

Ehi! Spero tu abbia trovato valore in questo contenuto :) Volevo giusto dirti che Spidwit è uno strumento che aiuta chi lavora sui social media: ti consente di scoprire contenuti di settore, creare immagini virali e schedulare i tuoi contenuti con estrema semplicità per rendere più attraenti le tue pagine social

Iscriviti Gratis a Spidwit

 

Autore: spidwitblog

La redazione di Spidwit ti informa sulle ultime novità su social media e mondo digital.
Spidwit è uno strumento per scoprire, creare e pubblicare contenuti di qualità per le pagine social di aziende, professionisti e portali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *