Twitter e personal branding

Grazie al Web le nostre vite all’improvviso sono diventate pubbliche, impaginate e consultabili.

L’esigenza di curare il proprio personal branding online come fossimo un marchio nasce proprio da questa constatazione. L’utilizzo di Twitter e il personal branding vanno spesso di pari passo.

Twitter e personal branding

Per incominciare definisci la tua identità. Chi vuoi essere sul web? Chi vuoi essere in particolare su Twitter? Twitter dovrebbe essere un’opportunità per mostrare le tue capacità, passioni e interessi. Scegli due o tre argomenti principali per il contenuto del tuo brand, della tua immagine.

 

Il tuo profilo

  1. Dai la giusta attenzione al tuo profilo. Nome e cognome, e una biografia rappresentativa, in 160 caratteri devi scrivere abbastanza per dare un primo motivo alle persone per seguirti.
  2. Il tuo nome e cognome e i tuoi dati generali devono essere circondati da un visual ideale. Quindi un’immagine del profilo che ti veda in primo piano, una copertina che dica qualcosa che tu desideri sia sempre visibile. Magari il tuo motto se ne hai uno. Utilizza inoltre colori che richiamano la tua immagine, riallacciandoti al tuo sito o agli altri profili social. Insomma: una comunicazione coerente dalle parole all’immagine.

I tuoi contenuti

  1. Studia un piano editoriale, non lasciarti andare alla comunicazione a casaccio e solo quando hai voglia.
  2. Utilizza contenuti utili e penetranti, dai una lettura a Cosa postare su Twitter, se vuoi qualche spunto sui tuoi contenuti. Deve esserci un certo parallelismo tra i contenuti del tuo blog, sito web e i tuoi tweet. Dedica il giusto tempo a entrambi, contenuti di valore devono essere collegati a una comunicazione altrettanto valida. I tuoi tweet perciò dovranno essere curati in maniera dettagliata, con hashtag appropriati e se citi un altro tweet o contenuto, cita la menzione, così avrai risposta dal diretto interessato.
  3. Twitta con costanza, più di una volta al giorno, senza però spammare.
  4. Utilizza la ricerca e gli hashtag per individuare le potenziali discussioni a cui prendere parte e gli utenti più attivi.
  5. Non avere paura di dire la tua opinione, la tua identità si costruirà anche su questo.

Occhio ai tuoi follower

  1. Occhio ai follower. Scegli chi seguire, persone o influencer che si avvicinano al tuo mondo ti aiuteranno a rendere più attive le tue comunicazioni sul social e daranno credibilità alla tua immagine.
  2. Segui le persone da cui vuoi prendere spunto
  3. Interagisci con loro
  4. Misura le metriche!

Attraverso il personal branding su Twitter arriverai a definire le competenze, le conoscenze, le proprietà che ti rendono unico.
Ti assicuro che se sarai costante i risultati arriveranno!

Autore: Noemi Pugliese

Esperta di comunicazione, amo i social con un particolare debole per Instagram. Passione per la scrittura, la fotografia e il disegno, mezzi preferiti per raccontare e raccontarmi. Saltello tra Sicilia e Calabria, profondamentamente innamorata del mio sud.


Qualcosa che può aiutarti sui social! (Ad)

Iscriviti Gratis a Spidwit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *